Share

Blog | A Firenze comprare casa costa di più

L’annuale Rapporto Immobiliare stilato dall’Abi e dall’Agenzia del Territorio mostra come il mercato degli immobili anche quest’anno risenta delle conseguenze della crisi economica; i dati presentati dal Rapporto indicano una situazione sostanzialmente stagnante, con le compravendite che registrano un più 0,5 per cento e nel primo trimestre dell’anno in corso si è addirittura registrata una flessione, le previsioni per il 2011 per quanto riguarda i prezzi stimano una possibile leggera flessione.  Il totale delle compravendite registrate nel 2010 è stato di oltre 617 mila, cresciute maggiormente nei centri abitati, in modo particolare nelle otto città di dimensioni maggiori del nostro Paese hanno registrato un incremento quasi del sette per cento.

Rispetto alle ipotesi per quest’anno i ricercatori si aspettano una lieve flessione del totale delle compra vendite intorno all’uno per cento, mentre per i costi si stima una diminuzione tra il quattro ed il cinque per cento. Il rapporto riporta inoltre che il costo medio al metro quadro delle case l’hanno scorso è stato di euro 1578, quindi sostanzialmente identici nel confronto con l’anno prima.

Al primo posto nella classifica delle città con i costi più elevati  troviamo Firenze dove un appartamento in media viene a costare oltre 317 mila euro,quindi troviamo Roma i cui costi si aggirano intorno ai 306 mila euro, al terzo posto si classifica Bologna con una cifra di 303 mila euro.  Dato sorprendente è quello che riguarda Genova dove mediamente una casa costa più che a Milano: nella città della Lanterna una casa viene a costare circa 255.000 euro rispetto ai 244.000 del capoluogo lombardo; all’ultimo posto in questa classifica si colloca Torino, dove in media il costo di un appartamento è 223 mila euro.

Fonte: Immobiliare.it